V.l'etica religiosa

Tutte le religioni sviluppano regole, criteri e valori etici che guidano la condotta nelle situazioni e nelle circostanze ordinarie e quotidiane della vita personale e sociale. Anche la Chiesa di Scientology ha un sistema di etica religiosa. Le norme di condotta sono state formulate in una raccolta di codici etici: il Codice di uno Scientologist esprime i principi fondamentali del comportamento morale; il Codice dell'Auditor fornisce una guida etica per la pratica pastorale e regola la condotta dei ministri di Scientology; il Codice d'Onore stabilisce gli ideali etici a cui tutti gli Scientologist possono aspirare. Questi codici non hanno soltanto la funzione di regolare il comportamento personale, ma sono anche considerati come la base di una trasformazione sociale che promette un mondo senza follia, senza criminalità e senza guerre.

Tutti questi codici, comunque, si fondano su un approccio all'etica religiosa in cui la condotta etica viene considerata elemento integrante della crescita spirituale. Il comportamento etico viene visto quale risultato diretto dell'avanzamento lungo il ponte della libertà spirituale. In questo senso, quindi, l'etica è strettamente collegata alle convinzioni religiose e alle pratiche rituali della Chiesa di Scientology.

<~~Precedente~~       ~~Successivo~~>